Seleziona una pagina
Quanto contano le competenze digitali sul lavoro?

Quanto contano le competenze digitali sul lavoro?

A un mese dal nostro Digital Open 2022, l’evento nato con l’obiettivo di offrire spunti di riflessione e strumenti operativi per migliorare il flusso di lavoro attraverso la digitalizzazione, ci ritroviamo a rispondere a un quesito molto importante: quanto contano le competenze digitali nel nostro lavoro?

Innanzitutto, cerchiamo di capire cosa si intende esattamente per competenze digitali. Secondo la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio, le competenze digitali indicano la capacità di saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione. 

Queste ultime sono, quindi, ritenute essenziali per la realizzazione personale, per l’inclusione sociale, per la cittadinanza attiva e per il lavoro. 

L’evoluzione digitale

Come nella società, anche il lavoro ha intrapreso una direzione sempre più digitale. Basti pensare a tutte le professioni interamente digitali che si sono sviluppate nel corso degli ultimi anni o le trasformazioni che le aziende, già esistenti, hanno dovuto attuare per stare al passo con l’evoluzione mondiale.

Secondo uno degli ultimi studi dell’Unione Europea, nel prossimo futuro, 9 lavori su 10 richiederanno ai dipendenti competenze digitali. 

Questo non deve, però, spaventarci perché la digitalizzazione ci permette di evolverci, di aumentare le nostre possibilità, di accorciare i tempi e le distanze. 

Lo scoppio della pandemia ne è stata una chiara dimostrazione. Molte aziende e molti dipendenti, grazie all’utilizzo di piattaforme digitali, hanno avuto la possibilità di gestire il flusso di lavoro a distanza e le competenze digitali sono diventate un requisito indispensabile. 

Trasforma la qualità del tuo lavoro con le Digital Skills

Quando parliamo di digital skills, non ci riferiamo soltanto al settore del marketing o del digital, ma a quasi tutti i settori esistenti. Facciamo degli esempi.

Consulenti e professionisti hanno bisogno di formarsi, giorno dopo giorno, digitalmente per non rimanere indietro con l’andamento dei mercati. 

I reparti commerciali di un’azienda hanno bisogno di coordinare una serie di attività attuabili solo grazie all’utilizzo di piattaforme digitali: la newsletter, il sito e-commerce, l’utilizzo di strumenti come Whatsapp business e tanto altro ancora.

Al contempo, un’azienda in generale ha bisogno di organizzare correttamente il flusso di lavoro grazie a software gestionali.

Esistono, ad esempio. software come Odoo, composto da diverse app integrate, che permettono di coordinare un’intera azienda: dalla contabilità, alle risorse umane, dal magazzino alla post vendita. 

Dobbiamo, quindi, volgere uno sguardo di fiducia alla digitalizzazione come espansione ed evoluzione delle nostre attività lavorative e non. 

Per questo, noi di MOOV stiamo progettando qualcosa di estremamente utile per te, che sei interessato a migliorare le tue performance di lavoro sviluppando le tue competenze digitali!

Continua a seguirci 😉

Insieme per la crescita della tua impresa

Insieme per la crescita della tua impresa

Nasce la sinergia tra MOOV e FederTerziario Firenze

Una stretta di mano che mette al primo posto l’imprenditore

Siglata la sinergia tra Federteziario Firenze e MOOV. Un dialogo nato grazie ad un obiettivo comune: quello di costruire nuove opportunità per le imprese, sostenendole attraverso la conoscenza e l’esperienza delle materie inerenti i propri ambiti professionali di riferimento.
“Sono davvero felice – afferma Mariasole Vallese founder di MOOV – di aver incontrato Luigi SerraoCoordiantore di Federteziario Toscana – un professionista come pochi, che inserisce tra le proprie priorià l’importanza di fornire un servizio di assistenza alle imprese a 360gradi.”
Federteziario nasce oltre 25 anni fà e arriva in Toscana proprio grazie a Luigi, che ha contribuito in maniera sostanziale allo sviluppo della federazione, che ad oggi conta milliaia di aziende che si sentono rappresentate e tutelate nelle proprie esigenze ma non solo. FederTerziario è riuscita infatti a creare una struttura fluida, in grado di raccogliere tutti quei servizi di consulenza utili allo sviluppo di una attività imprenditoriale, ed è proprio all’interno di questa ampia visione che trova spazio la sinergia tra MOOV e FederTerziario.

Una grande opportunità

È stata così creata una convenzione che potrà permettere a tutti i tesserati FederterziarioFrienze di usufruire dei servizi forniti da MOOV avendo l’accesso a scontistiche particolari e dedicate.
Un’azione concreta che vuole essere un incentivo per avvicinare tutte le attività e le PMI al mondo della comunicazione e del marketing.

Nasce dunque a fianco della digitalizzazione d’impresa anche quella esigenza di affinare i propri metodi di linguaggio su tutti quei canali che oggi vengono messi a disposizione della struttura aziendale. Ed è proprio a questa richiesta che FederTerziario risponde creando una partnership con MOOV. Un’area fondamentale quella del Marketing dal quale nessuna impresa oggi può prescindere per poter rimanere altamente competitiva.

Inoltre per la prima consulenza è previsto il rilascio di un coupon che permetterà di ottenere gratuitamente un’analisi generale della propria vetrina digitale. A che cosa serve? Per scoprire come un marchio sia posizionato su internet, i canali su cui puntare e come potrebbe ottenere una migliore visibilità.

Un’occasione interessante quindi per approfondire i canali da sviluppare se sei un azienda che vuole crescere o desidera riposizionarsi sul mercato.

Sei curioso di saperne di più su Federteziario Firenze? Cliccaqui. Scegli di affidarti ad una struttura solida in grado di guidarti passo dopo passo in ogni scelta AZIENDALE.

Per altre informazioni puoi compilare il modulo che trovi a questo link.

Bonus per attività Food & Beverage

Bonus per attività Food & Beverage

La professionalità di MOOV al servizio dei commercianti

Un aiuto concreto per chiunque lo richieda.

Quella della ristorazione, del food & beverage in generale, è stata senza dubbio una categoria sottoposta ad una durissima prova di resistenza. La storia è molto breve e noi tutti la conosciamo bene.

Lockdown: chiusura totale delle attività di food & beverage.

Riapertura: Fipe registra una diminuzione del 40% del fatturato a regime a causa della riduzione dei coperti.

Nuovo dcpm: riduzione orario e norme stringenti sulle modalità in cui gestire la propria attività.

C’è stato un repentino stravolgimento di numerose attività. E il digitale è diventato, nella difficoltà, fonte di speranza e rinnovamento. Ecco che tutti noi ci siamo velocemente riadattati, scoprendo ognuno nella propria professionalità, una nuova energia che ci permettesse di poter continuare a fare il prorpio lavoro, con una modalità del tutto nuova.

Alcuni hanno avuto la forza, anche economica, di sostenere investimenti che gli renderessero operativi. Altri no.

Cos’è il BONUS per attività food & beverage di MOOV?

Per quelli che non hanno più fiducia e per quelli che non hanno il potere di investire, noi di MOOV vogliamo regalare per il mese di novembre la gestione, creazione e monitoraggio di campagne pubblicitarie su Facebook per qualsiasi attività che faccia delivery & takeaway. Lo scopo è quello di incrementare la visibilità di queste attività su una piazza davvero molto frequentata come quella di Facebook, aumentando così la possibilità di essere contattati per eventuali ordini e consegne.

Come funziona il BONUS per attività food & beverage di MOOV?

Requisiti

E’ necessario essere un’attività che svolge delivery & takeaway e avere una pagina facebook.

Modalità domanda

E’ sufficiente compilare il modulo di richiesta che è possibile scaricare cliccando qui e inviarlo a info@moov.marketing entro e non oltre il 10 novembre 2020

Per qualsiasi informazione o chiarimento potete contattarci qui.