Seleziona una pagina
Dall’immagine alla fedeltà di marca

Dall’immagine alla fedeltà di marca

Quanto conta l’immagine che scegli di dare ai tuoi probabili clienti?

La brand image è l’immagine della marca così come viene recepita dai consumatori; esprime cioè una sintesi delle opinioni che il pubblico ha di un’impresa e dei suoi brand o prodotti.

L’immagine di marca è la sintesi di concetti molto più ampi come il posizionamento, la personalità e la reputazione della marca stessa.

Quanto l’immagine influenza l’acquisto?

Importanti sono gli effetti dell’immagine del brand sul comportamento di acquisto del consumatore.

Per questo motivo l’impresa che riesce a ottenere un’immagine positiva presso il proprio pubblico di riferimento acquisisce un patrimonio di credibilità duraturo. In altri termini, il prodotto di marca che acquisisce un’immagine positiva agli occhi del pubblico diventa meno sostituibile e meno attaccabile dalla concorrenza. L’obiettivo dell’impresa è quello di giungere a una fedeltà di marca sempre più certa e diffusa.

Che differenza c’è tra l’immagine di marca e l’identità?

L’identità di marca esprime l’immagine che l’azienda vuole dare di sé e dei propri prodotti ai consumatori e ai vari stakeholder di riferimento, cioè l’immagine desiderata e, dunque, rappresenta il messaggio dal versante dell’emittente; l’immagine di marca, invece, è il riflesso dell’identità di marca presso il pubblico e, pertanto, rappresenta l’immagine percepita, ossia il messaggio dal versante del ricevente.

Come agire?

Sei una giovane start up e stai cercando di dare vita ad un tuo personale progetto imprenditoriale, ricorda che potrai avere la migliore business idea del secolo ma se non costruirai intorno al tuo prodotto un’immagine di marca positiva, non potrai mai raggiungere i risultati sperati.

Se invece sei un’azienda che non è mai riuscita a differenziarsi dai suoi competitors, nonostante la qualità oggettivamente superiore dei prodotti/servizi offerti, pensa che forse la chiave del tuo successo potrebbe essere proprio l’immagine di marca.

Se vuoi saperne di più clicca qui e compila il form per richiedere una prima consulenza informativa gratuita.

Green a tutti i costi!

Green a tutti i costi!

Burger King e la nuova campagna contro la flatulenza delle mucche.

Secondo alcuni esperti, il metano, un gas serra prodotto da animali ruminanti come le mucche, sarebbe 86 volte più dannoso dell’anidride carbonica per l’ambiente. Nello specifico, si tratterebbe di un sottoprodotto della digestione di questi animali, rilasciato principalmente attraverso le eruttazioni (anche se in una ridotta percentuale anche attraverso flatulenza).

La grande idea di Burger King

Partendo da questo presupposto Burger King propone una nuova dieta per le mucche per ridurre eruttazioni e flatulenza degli animali. Nasce così “Cows Menu” la soluzione della catena americana per risolvere, a suo modo l’impatto ambientare dell’industria della carne.

Cosa è stato pensato?

Trattandosi di una catena di fast food che vende specialmente carne bovina, nella nuova campagna l’azienda ammette la propria responsabilità ma anche la volontà di contribuire a risolvere il problema, almeno in parte: secondo un report della FAO, il bestiame sarebbe responsabile del 14.5% delle emissioni di gas serra prodotte dall’uomo, mentre la produzione di carne bovina e di latte ne rappresenterebbe circa il 9%.

Burger King un brand green

Sicuramente la dimensione di un’azienda come Burger King, in base al suo core business, accresce la sua centralità nel provare a trovare nuove soluzioni capaci di rispondere alle sfide ecologiche che il mondo affronta ed è chiaro che incentiva, in questo modo, altri operatori a fare lo stesso.

Nonostante tutto, lasciateci che questa strategia di sensibilizzazione del Brand su tematiche eco, ci possa far sorridere…

Cos’è il Branding e perché aiuterà il tuo business?

Cos’è il Branding e perché aiuterà il tuo business?

Capita spesso che imprese che iniziano a voler comprendere bene le regole del gioco della presenza online si trovino in difficoltà nell’utilizzo degli strumenti oggi disponibili.

A questo si aggiunge la poca propensione degli imprenditori a comprendere che i successi nelle vendite non dipendono solo dal buon prodotto e dal suo prezzo ma anche e soprattutto da quella che viene definita “identità di marca” (brand identity). E da qui, l’attività atta a stimolare la visibilità e l’identità di una marca, ovvero il branding.

Cosa si intende per branding?

Protagonista del marketing l’attività di brandig si potrebbe riassumere come l’insieme delle azioni che vanno a costruire la percezione dell’utente rispetto al marchio.

Cioè? Che significa?

Significa che oggi l’aspetto percettivo e coinvolgente e quindi emotivo, è molto più trainante rispetto all’aspetto induttivo (push-marketing) nei modelli di business delle imprese. Cioè, la percezione che il consumatore ha quando sente, vede, legge dei prodotti o del marchio di una impresa e quindi ne assimila inconsciamente i valori positivi o negativi è oggi la vera spinta all’acquisto.

In che modo l’attività di branding può incrementare lo sviluppo della tua azienda?

Una strategia di branding studiata attentamente nel rispetto degli obiettivi aziendali potrà:

  • Confermare la propria autorevolezza
  • Stimolare il consumatore,coinvolgendolo emotivamente
  • Motivare l’acquirente ad acquistare facendolo innamorare del prodotto/servizio offerto. Dare perciò valore aggiunto, far comprendere che quel prodotto/servizio è la soluzione reale e unica del problema senza nessun inganno
  • Fidelizzare il cliente. 

Come poter capire se si sta facendo già una buona attività di branding?

Prova a rispondere a queste domande:

  • Il tuo marchio parla di sé?
  • Esprime in autonomia il suo posizionamento?
  • E’ chiaro a chi si rivolge e qual è il suo cliente ideale?

Se vuoi avere maggiori informazioni per come migliorare la comunicazione del tuo marchio e iniziare ad alimentare così la tua “Brand Identity” contattaci qui per riceve una consulenza gratuita.